Contributi per efficienza energetica degli edifici: limite a 5 per Comune penalizza Roma

L'ultimo Avviso del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica sulla concessione di contributi a fondo perduto per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici comunali, stabilisce che ciascuna Amministrazione Comunale può presentare al massimo cinque istanze.

Una limitazione irragionevole che mette sullo stesso piano piccoli e grandi Comuni, senza tenere conto del diverso numero di edifici: Roma Capitale si trova a dover ripartire cinque istanze tra i suoi quindici municipi; solo per quanto riguarda gli edifici scolastici vi sono 1490 scuole dell’infanzia, 891 elementari, 389 medie e 528 superiori.


Impensabile.


Ho presentato, insieme alle colleghe e ai colleghi del Partito Democratico Marco Simiani Nicola Zingaretti Paolo Ciani Michela Di Biase Marianna Madia Claudio Mancini Roberto Morassut Matteo Orfini, un'interrogazione al Ministro Pichetto Fratin per chiedere che l'accesso ai contributi avvenga considerando la dimensione del patrimonio edilizio sui cui intervenire, al fine di rendere effettive le politiche di efficientamento e di riqualificazione energetica che i Comuni sono chiamati a perseguire.



Archivio
Cerca per tag
Seguimi
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square