top of page

80° anniversario della Liberazione di Roma dal nazifascismo

Ugo Forno aveva solo dodici anni quando, il 5 giugno 1944, giorno seguente all’entrata degli Alleati nella Capitale, apprese che un gruppo di tedeschi in fuga voleva far saltare in aria un ponte ferroviario strategico sull'Aniene, vicino alla via Salaria.


Con le armi in pugno, Ughetto, così lo chiamavano, seguito da altri giovanissimi partigiani, raggiunse il posto e insieme riuscirono a respingere i nemici nel loro tentativo di sabotaggio. Durante la fuga, però, i tedeschi spararono colpi di mortaio che uccisero prima Ugo e poi il suo compagno, Francesco Guidi: furono loro le ultime vittime della resistenza romana.


A 80 anni dalla #LiberazionediRoma, rendendo omaggio al loro grande coraggio, ricordiamo tutte le donne e tutti gli uomini romani uccisi dal nazifascismo insieme a Ughetto e ai martiri che, all’alba del 4 giugno 1944, furono assassinati dai tedeschi in ritirata nei pressi di La Storta.


Un giorno importante da celebrare sempre per non dimenticare mai di dire grazie a chi ha lottato per la nostra libertà.



Comments


Archivio
Cerca per tag
Seguimi
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
bottom of page