19 luglio: trent'anni dalla strage di Via D'Amelio

Trent'anni dalla strage di Via D'Amelio.

Il 19 luglio del 1992 venivano brutalmente assassinati a Palermo il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.


Un'autobomba con 50 chili di tritolo esplode all'altezza del civico 21 in via Mariano D'Amelio: si tratta di un vile attentato di stampo mafioso, appena cinquantasette giorni dopo l'omicidio del giudice Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.


Oggi, trentesimo anniversario della strage, ci stringiamo nella commemorazione di tutte quelle persone che per combattere la criminalità organizzata hanno dato la propria vita. Il loro coraggio rivive nel nostro impegno quotidiano nella lotta alle mafie e non sarà mai dimenticato.


19 luglio 2022



Archivio
Cerca per tag
Seguimi
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square