Mai più fascismo, mai più razzismo

Il 18 settembre 1938 Mussolini annunciava l’emanazione delle leggi razziali. E in pochi minuti l’Italia divenne antisemita.


Il risultato?


Migliaia di persone prima allontanate dal lavoro, trattate da appestate, private della loro dignità. Poi spedite nei lager. Famiglie distrutte. Donne, uomini e bambini deportati e massacrati in nome del nazifascismo e del razzismo.


Fu l’orrore.


Un orrore che oggi non dovremmo dimenticare.

E che invece alcuni sembrano aver già dimenticato.

Perché proprio in queste settimane abbiamo visto fascisti dichiarati rivendicare la propria identità e candidarsi per governare regioni e città. Li abbiamo visti e li vediamo sfoggiare orgogliosi i simboli di quella macchia vergognosa del nostro passato.


Non possiamo e non dobbiamo dimenticare quanto semplice fu trasformare il nostro Paese in un mondo ostile. Non possiamo e non dobbiamo permettere mai più che in Italia torni al potere, la politica dell’odio.


Ricordiamo, e combattiamo. Affinché l’orrore del fascismo e del razzismo non torni più.

Archivio
Cerca per tag
Seguimi
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square