Dl Milleproroghe: un passo avanti su molti temi che introduce importanti novità

Abbiamo approvato alla Camera il decreto milleproroghe, un provvedimento già eccezionale che in un momento come l’attuale – è a rischio la pace in Europa, si deve gestire l’uscita dall’emergenza sanitaria, attuare il PNRR, fronteggiare subito la crisi energetica – lo diventa ancora di più. Il provvedimento è uno dei più importanti dell’anno, come hanno ricordato in Aula Lucia Ciampi e Carla Cantone, frutto di una discussione lunga e in alcuni casi complessa, dove si nota il lavoro prezioso, paziente e competente del Partito Democratico. Grazie alla tenacia, dimostrata giorno e notte, dalle nostre deputate e dai nostri deputati nelle Commissioni, il testo del Governo è migliorato con una serie di interventi che hanno rappresentato le esigenze di tutte e di tutti i cittadini. Uno su tutti è stato l’emendamento che stanzia 20 milioni di euro per il bonus psicologo e la salute mentale.


Diversi emendamenti che ho sottoscritto introducono novità importanti e risolvono problemi non più rinviabili, su diverse questioni.


Siamo intervenuti a tutela dei lavoratori e delle lavoratrici del settore areo, grazie all'accordo tra organizzazioni sindacali e Ministero del Lavoro, con la partecipazione del MIMS, del MISE e delle regioni interessate per la prestazione di attività formative per la conservazione della validità e delle licenze per i percettori di Naspi.


Di fronte a una pandemia che ancora non è finita, gli ispettori potranno effettuare accertamenti relativi alla revisione dei veicoli a motore (e dei loro rimorchi) fino al 31 dicembre 2022, anche dopo la fine dello stato di emergenza. Vengono così semplificate le procedure e ridotti i tempi di attesa.


I giovani meritano un’attenzione particolare anche nel mondo degli autotrasporti. Per questo abbiamo predisposto il nuovo fondo del MIMS «Programma patenti giovani autisti per l'autotrasporto», con 3,7 milioni di euro nel 2022 e 5,4 per ogni anno dal 2023 al 2026. Ai ragazzi tra i 18 e i 35 anni sarà concesso un «voucher patente autotrasporto» dell'80% della spesa sostenuta tra luglio 2022 e dicembre 2026, per la patente e le abilitazioni professionali.


Chi lavora sulle navi (equipaggio e personale dei servizi ausiliari) continuerà a stipulare in modo più semplice e veloce i suoi contratti di arruolamento, per iscritto e in presenza di due testimoni, anche per tutto quest’anno.

Le imprese che operano nei porti, invece, che durante l’emergenza Covid-19 hanno subito importanti danni dovuti al calo delle loro attività, percepiranno ancora dalle stesse Autorità portuali un parziale ristoro ancora fino a tutto giugno 2022. C’era da intervenire sul pensionamento dei lavoratori portuali, le cui attività non sono mai considerate usuranti, rispetto a quelle di altri settori. Abbiamo risposto alle loro esigenze finanziando, sempre attraverso le Autorità, misure di incentivo all’esodo con un fondo specifico del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.


Le persone che intervengono per salvare i bagnanti devono essere preparate adeguatamente e nei tempi giusti. Le autorizzazioni per la formazione e la concessione per lo svolgimento delle attività di salvamento acquatico sono prorogate, quindi, al 31 dicembre 2022. In più, il MIMS potrà con un decreto semplificare le procedure per il brevetto e garantire la concorrenza e (a pandemia ancora in corso) evitare eccessivi spostamenti.

Le infrastrutture da realizzare nel nostro Paese sono ancora molte e rappresentano gli investimenti più strategici da portare avanti.


L’itinerario Sassari-Olbia è fondamentale per la mobilità, l’economia e il turismo in Sardegna. È il più importante collegamento trasversale interno tra la costa occidentale e quella orientale del Nord dell’isola, ne unisce due città importanti, i due principali porti (Olbia e Porto Torres) e aeroporti (Olbia e Alghero). Siamo intervenuti per completare tutti gli interventi ricompresi nel Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) del progetto, prorogando al 31 dicembre 2024 la gestione economica speciale (il termine era il 31 dicembre 2020) dei lavori.


Anche nella pandemia c'è sicuramente chi sta peggio di altri. È già previsto un Fondo complementare al PNRR nei territori colpiti dagli eventi sismici del 2009 in Abruzzo e del 2016-2017 in Centro Italia. Con un nostro emendamento, otto esperti potranno affiancare il Commissario straordinario per portare avanti gli investimenti, accelerare e semplificare le procedure. Una convenzione con INVITALIA assicurerà l’attuazione degli interventi.


Il testo uscito dalla Camera è un passo avanti ed è giusto valorizzarlo. Tutela la salute, il lavoro, i diritti. Interviene garantendo alle cittadine e ai cittadini l'equità e la dignità richiamate dal Presidente Mattarella nel suo discorso al Parlamento che dobbiamo tradurre, appunto, in azioni concrete.


Gli interventi sono agli articoli 9, comma 8-quinquies; all'articolo 10, commi 1, 3-ter, 3-quinquies, da 3-sexies a 3-decies, 3-terdecies, 3-undevicies e all'articolo 13-ter.


Il Dossier della Camera sul provvedimento








Archivio
Cerca per tag
Seguimi
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square