Cerca
  • Andrea Casu

A Ottavia con Luca Lotti per inaugurare il nuovo playground


“Nella mia vita ho sbagliato più di novemila tiri, ho perso quasi trecento partite, ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto” sono molto legato a queste parole di Michael Jordan, la lezione di un grande campione, che vale ogni giorno, per ciascuno di noi. Perchè lo sport è una palestra di vita, un’occasione di incontro e di confronto per la comunità, un'opportunità che può rendere migliore la qualità della vita dei cittadini. Per questo deve essere accessibile a tutti, in ogni quartiere. In particolare dove il disagio economico e sociale é piú grave. Questa iniziativa doveva essere il primo frutto che le Olimpiadi potevano offrire ai romani, resterà un monumento al sogno spezzato di Roma 2024. Oggi a Ottavia per ringraziare il ministro Luca Lotti e aprire insieme la prima pagina di un libro che, purtroppo, non leggeremo mai.